Museo Ittico “Augusto Capriotti”

Il Museo Ittico è intestato al Prof. Augusto Capriotti (1920-1970), ricercatore di fama mondiale nel campo della microbiologia e già collaboratore del premio Nobel Prof. Waksman.

Il museo è cresciuto via via grazie alla marineria locale che, ad ogni campagna di pesca nelle acque di casa nostra e negli oceani Atlantico ed Indo-Pacifico, ne ha arricchito e potenziato le collezioni.

Si possono ammirare rari soggetti nei percorsi dedicati a: pesci, crostacei, molluschi. Altrettanto interessanti sono i settori su: selaci, cetacei, rettili, echinodermi, celenterati, coralli, poriferi, alghe. Non mancano acquari e reperti archeologici.

La biblioteca specializzata, con testi provenienti dai maggiori istituti di ricerca nazionali e stranieri, è frequentata da appassionati, studenti e laureandi in biologia marina.

All’interno del Museo Ittico, oltre alla collezione paleontologica donata dall’ingegner Giangaspare Buriani nel 1987, sono presenti reperti fossili, che spaziano dal Mesozoico al Quaternario, donati da diversi cittadini.

[googlemaps https://www.google.com/maps/embed?pb=!1m18!1m12!1m3!1d2919.9907189102814!2d13.884170000000003!3d42.95740000000003!2m3!1f0!2f0!3f0!3m2!1i1024!2i768!4f13.1!3m3!1m2!1s0x13321fc11f15bc75%3A0x32a42fbe6aaa19b0!2sIttico+Augusto+Capriotti!5e0!3m2!1sit!2sit!4v1416916122993&w=930&h=300]